Candidatura

Bando op. 1 - 8.5.01 "Investimenti diretti ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali"

Data: 
Lun, 29/01/2018

19.2.01 - Azioni ordinarie - Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER

Operazione del Piano di Azione 1 - 8.5.01  “Investimenti diretti ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”

Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra il 29 gennaio 2018 e il 28 aprile 2018 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.

Scheda di sintesi

 

Tipo di operazione:

19.2.01 Azioni ordinarie (8.5.01) per l'attuazione della strategia

Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 1

Focus area

P4a “Salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversità, tra l'altro nelle zone Natura 2000, nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e nell'agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell'assetto paesaggistico dell'Europa”

Azione

“Investimenti diretti ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 23 gennaio 2017

Beneficiari

Amministrazioni pubbliche e Consorzi forestali

Risorse

Euro 425.071,50

Spese ammissibili

-       

Interventi strutturali per migliorare l’efficienza ecologica e la resilienza  degli ecosistemi forestali

-       

Interventi finalizzati alla conoscenza e alla fruizione pubblica del bosco

-       

Interventi per il mantenimento del valore naturalistico dei boschi

Sostegno

-       

L’aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile ad esclusione delle spese IVA.

Tempistica raccolta domande

Dal 29/01/2018 al 28/04/2018

Modalità presentazione domande di sostegno

-     On line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG (Sistema Informativo Agricolo di AGREA) e presentazione presso il Gal Appennino Bolognese. Per poter compilare la domanda on line è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura Agrea.

-     presso i Centri Autorizzati di Assistenza Agricola – CAA.

Data chiusura procedimento

31 dicembre 2019

Responsabile del procedimento

Dott. Claudio Ravaglia - Coordinatore

info@bolognappennino.it - tel. 051-5278932

Referente tecnico /amministrativo

Dott. Stefano Sozzi - info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

Bando Op. 11B - "Rete di accoglienza e di servizio rurale funzionale agli itinerari – Leader"

Data: 
Lun, 18/12/2017
19.2.02 - Azioni specifiche - Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER
 
Operazione del Piano di Azione 11B “Rete di accoglienza e di servizio rurale funzionale agli itinerari – Leader”
 
Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra il 18 dicembre 2017 e il 20 marzo 2018 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.
 
Scheda di sintesi
 

Tipo di operazione:

19.2.02 Azioni specifiche LEADER per l'attuazione della strategia - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 11B

Focus area

F6A “Favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché dell'occupazione”

Azione

“Rete di accoglienza e di servizio rurale funzionale agli itinerari – Leader”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 20 aprile 2017

Beneficiari

Imprenditori agricoli in forma singola o associata ai sensi dell'articolo 2135 del C.C.

Risorse

Euro 350.000,00

Spese ammissibili

-    Piccoli interventi di viabilità e sentieristica aziendale nel limite massimo del 40% della spesa ammissibile;

-    Allestimento di aree sosta comprensive di parcheggio all’interno dell’azienda agricola e relative attrezzature per il tempo libero e per la fruizione libera delle stesse (barbecue, area giochi per bambini, arredi esterni, fontane, panchine, tavoli ecc.);

-    Segnaletica (non è ammissibile la segnaletica stradale) esclusivamente relativa all’itinerario e di descrizione dello stesso.

Sostegno

-    al 50 % della spesa ammissibile per gli interventi posti nella Zona D ”Aree rurali con problemi di sviluppo”;

-    al 40 % della spesa ammissibile per gli interventi posti nella zona C “Aree rurali intermedie”.

Tempistica raccolta domande

Dal 18/12/2017 al 20/03/2018

Modalità presentazione domande di sostegno

Attraverso il Sistema Informativo SIAG secondo le procedure stabilite da AGREA

Data chiusura procedimento

30 novembre 2018

Responsabile del procedimento

Dott. Claudio Ravaglia - Coordinatore

info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

Referente tecnico /amministrativo

Dott. Stefano Sozzi

info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

BANDO Op. 11A - “Qualificazione delle piccole e micro imprese extra-agricole”

Data: 
Lun, 11/12/2017

19.2.02 - Azioni specifiche - Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER

Operazione del Piano di Azione 11A “Qualificazione delle piccole e micro imprese extra-agricole esistenti nelle zone rurali per il mantenimento dei servizi commerciali, di pubblico esercizio, di artigianato e dei servizi a favore delle comunità locali e/o per l’attivazione di servizi/prodotti, anche innovativi, a supporto dello Sviluppo turistico - Leader”

Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra l'11 dicembre 2017 e il 17 aprile 2018 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.

ANAGRAFE DELLE AZIENDE AGRICOLE - CHIARIMENTI

FAQ - in aggiornamento

Scheda di sintesi

Tipo di operazione

19.2.02 Azioni specifiche LEADER per l'attuazione della strategia - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 11A

Focus area

F6A “Favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché dell'occupazione”

Azione

“Qualificazione delle piccole e micro imprese extra-agricole”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 20 aprile 2017

Beneficiari

Imprese individuali, società (di persone, di capitale, cooperative) e associazioni, non partecipate da soggetti pubblici, con caratteristiche di micro e piccole imprese che svolgono la loro attività nei codici ATECO 2007 ricompresi nelle sezioni e divisioni descritte nell’apposito Allegato H

Risorse

Euro 1.530.257,41

Spese ammissibili

- costruzione/ristrutturazione immobili destinati all’attività aziendale;

- arredi funzionali all’attività;

- macchinari, impianti, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;

- impianti, attrezzature per la lavorazione/trasformazione/conservazione dei prodotti e/o servizi offerti o somministrati;

-  investimenti funzionali alla vendita;

- veicoli purché strettamente funzionali alle attività extra agricola oggetto del finanziamento;

- allestimenti e dotazioni specifiche per veicoli aziendali strettamente necessari per svolgere l’attività extra agricola oggetto del finanziamento;

- investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% delle stesse; nel caso particolare degli studi di fattibilità, la relativa spesa è riconosciuta a fronte della presentazione di specifici elaborati frutto dell’effettuazione di analisi di mercato, economiche e similari, finalizzate a dimostrare la sostenibilità economico finanziaria del progetto;

- investimenti immateriali quali: acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze, promozione e comunicazione.

Sostegno

Contributi in conto capitale pari al 50% (Zona D) o 40% (Zona C) della spesa ammissibile

Tempistica raccolta domande

Dal 11/12/2017 al 17/04/2018

Modalità presentazione domande di sostegno

Attraverso il Sistema Informativo SIAG secondo le procedure stabilite da AGREA

Data chiusura procedimento

30 novembre 2018

Responsabile del procedimento

Dott. Claudio Ravaglia  info@bolognappennino.it

 

Referente tecnico /amministrativo

Dott. Stefano Sozzi info@bolognappennino.it

 

BANDO Op. 4.4.02 - "Prevenzione danni da fauna"

Data: 
Lun, 25/09/2017
19.2.01 - Azioni ordinarie (4.4.02) per l'attuazione della Strategia di sviluppo Locale LEADER - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 4 "Prevenzione danni da fauna".
 
Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra il 25 settembre 2017 e il 23 febbraio 2018 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.
 
Scheda di sintesi

Tipo di operazione:

19.2.01 Azioni ordinarie (4.4.02) per l'attuazione della strategia - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, azione 4

Focus area

P4A “Salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversità, tra l’altro nelle zone Natura 2000, nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e nell’agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell’assetto paesaggistico dell’Europa”

Azione

“Prevenzione danni da fauna”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 20 aprile 2017

Beneficiari

Imprenditori agricoli in forma singola o associata

Risorse

Euro 510.085,80

Spese ammissibili

- creazione di protezioni fisiche con recinzioni perimetrali, recinzioni individuali in rete metallica o “shelter” in materiale plastico, reti antiuccello;

- protezione elettrica a bassa intensità;

- protezione acustica con strumenti ad emissione di onde sonore, apparecchi radio, apparecchi con emissione di suoni;

- protezioni visive con sagome di predatori, nastri olografici, palloni predatori;

- acquisto dei cani da guardiania;

- manodopera prestata da ditte specializzate.

Sostegno

Contributi in conto capitale pari al 100% della spesa ammissibile

Tempistica raccolta domande

Dal 25/09/2017 al 23/02/2018 ore 12.00

Modalità presentazione domande di sostegno

-  On line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG (Sistema Informativo Agricolo di AGREA) e presentazione presso il Gal Appennino Bolognese. Per poter compilare la domanda on line è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura Agrea.

-  presso i Centri Autorizzati di Assistenza Agricola – CAA.

Data chiusura procedimento

22 giugno 2018

Responsabile del procedimento

Dott. Claudio Ravaglia - Coordinatore

info@bolognappennino.it tel. 051-5278932

Referente tecnico /amministrativo

Dott. Stefano Sozzi info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

BANDO Op. 4.1.01 - “Investimenti in aziende agricole in approccio individuale e di sistema”

Data: 
Lun, 05/06/2017
 
19.2.01 - Azioni ordinarie (4.1.01) per l'attuazione della Strategia di sviluppo Locale LEADER - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 8
 
Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra il 5 giugno 2017 e il 30 ottobre 2017 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.
 
Scheda di sintesi
 

Tipo di operazione:

19.2.1 Azioni ordinarie (4.1.01) per l'attuazione della strategia

Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 8

Focus area

P2A "Migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l'ammodernamento delle aziende agricole, in particolare per aumentare la quota di mercato e l'orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività"

Azione

“Investimenti in aziende agricole in approccio individuale e di sistema”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 23 gennaio 2017

Proroga termini presentazione domande approvata con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 5 del 29 agosto 2017

Beneficiari

Imprese agricole sia in forma singola, che in forma aggregata quale quella cooperativa, nonché le imprese agricole costituenti “Comunioni a scopo di godimento”.

Risorse

Euro 850.143,00.

Spese ammissibili

Ristrutturazione/nuova costruzione immobili produttivi; miglioramenti fondiari; macchinari, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale; impianti di irrigazione e realizzazione di invasi ad uso irriguo; impianti lavorazione/trasformazione dei prodotti aziendali; investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali; investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10 % delle stesse; investimenti immateriali quali: acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze.

Sostegno

50% se imprese condotte da giovani agricoltori  e/o in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (esclusi investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali);

- 40% negli altri casi e in caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali.

Tempistica raccolta domande

Dal 05/06/2017 al 30/10/2017* ore 12.00

* nuova scadenza a seguito di Del. CdA GAL n. 5 del 29/08/2017

Modalità presentazione domande di sostegno

On line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG (Sistema Informativo Agricolo di AGREA) e presentazione presso il Gal Appennino Bolognese. Per poter compilare la domanda on line è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura Agrea.

- presso i Centri Autorizzati di Assistenza Agricola – CAA.

Data chiusura procedimento

28/02/2018

Responsabile del procedimento

Dott. Claudio Ravaglia - Coordinatore

info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

Referente tecnico /amministrativo

Dott. Stefano Sozzi

info@bolognappennino.it

tel. 051-5278932

BANDO operazione 6.4.01 - AGRITURISMI E FATTORIE DIDATTICHE

Data: 
Mar, 02/05/2017
"Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche"

19.2.01 - Azioni ordinarie (6.4.01) per l'attuazione della Strategia di sviluppo Locale LEADER - Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 3
 
Scheda di sintesi
 

Tipo di operazione:

19.2.1 Azioni ordinarie (6.4.01) per l'attuazione della strategia

Rif. Piano di Azione GAL Appennino Bolognese, operazione 3

Focus area

P2A “Migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività”

Azione

“Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche”

Atto di approvazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 23 gennaio 2017


Termini di presentazione domande prorogati con Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 3 del 24 luglio 2017

Beneficiari

Aziende agricole abilitate a svolgere attività agrituristica o di fattoria didattica

Risorse

Euro 670.171,60

Spese ammissibili

-        ristrutturazione e allestimento dei locali e degli   spazi esterni specificatamente dedicati all'attività di fattoria didattica; i progetti saranno finanziati nel limite massimo  di due locali coperti e di un bagno ad uso esclusivo degli utenti;

-        acquisto di attrezzature e macchinari per l’attività didattica (solo beni inventariabili);

-        spese generali e tecniche nella misura massima del 10% della spesa ammissibile sopraindicata;

-        -   acquisto di attrezzature informatiche e relativo software per la gestione dell’attività oggetto di sostegno. Il software può essere di base o specifico per le fattorie didattiche  con esclusione dei siti web e quello destinato per la promozione.

Sostegno

-        50 % della spesa ammissibile per gli interventi   posti nella Zona D ”Aree rurali con problemi di sviluppo”

-        45% della spesa ammissibile per gli interventi posti nella zona C “Aree rurali intermedie”

Tempistica raccolta domande

Dal 02/05/2017 al 29/09/2017 ore 12.00

 
Le domande di sostegno possono essere presentate nel periodo compreso fra il 2 maggio 2017 e il 29 settembre 2017 tramite il Sistema Informativo AGREA (SIAG). Per accreditarsi al SIAG occorre seguire le procedure indicate dall'Agenzia Regionale per le erogazioni in agricoltura.
 
Responsabile del procedimento: Dott. Claudio Ravaglia info@bolognappennino.it - tel. 051-5278932
Referente tecnico/amministrativo: Dott. Stefano Sozzi - info@bolognappennino.it - tel. 051-5278932

CARTA DELL'ACCOGLIENZA

Data: 
Lun, 01/05/2017

La Strategia di Sviluppo Locale per la programmazione PSR 2014 – 2020 del GAL Appennino Bolognese si basa sulla volontà di rendere il territorio collinare-montano competitivo, attrattivo e fruibile attraverso la realizzazione di un sistema di sviluppo integrato fondato sul turismo sostenibile e sulla valorizzazione delle filiere agroalimentari in grado di creare un'unica identità territoriale.

Al fine di perseguire questa finalità, il GAL ha individuato 6 itinerari che caratterizzano l’Appennino Bolognese, attorno ai quali costruire l’offerta territoriale.

Gli itinerari individuati sono:

  • Piccola Cassia;
  • La via del Gesso;
  • Flaminia Minor;
  • La Via degli Dei;
  • L’alta via dei Parchi;
  • Linea Gotica.

Nella stessa ottica sono stati individuati n. 2 temi trasversali:

  • Terra del Castagno e del Marrone;
  • Itinerari enogastronomici.

In questo contesto è stata ideata la Carta dell'Accoglienza, che rappresenta lo strumento facilitatore del percorso partecipativo per la costruzione dell'offerta integrata dell'Appennino Bolognese e dell'interazione attiva tra settore turistico, agroalimentare e artigianale delle produzioni locali.

Tale strumento, accessibile da tutti gli operatori del territorio, si configura come partecipazione alla rete, come conoscenza esatta del territorio nonché come stimolo per tutti alla condivisione ed al trasferimento costante delle buone prassi, attribuendo ai soggetti locali un ruolo da protagonisti e non più semplici “appartenenti e residenti” del territorio.

Il Piano prevede, nell'arco della programmazione, due fasi principali:

  1. la prima di costituzione di una vera e propria rete suddivisa per Itinerari, nella quale sono raccolte tutte le adesioni. La creazione di una banca dati permette di strutturare la rete per itinerario individuando le eventuali criticità e/o carenze di servizi/prodotti e permettendo il mutuo scambio di prodotti/servizi/informazioni.
  2. La seconda fase consiste nell'affinamento della banca dati e la relativa trasformazione in vera e propria offerta territoriale in relazione ai mercati turistici di riferimento, capace di proporre prodotti turistici contraddistinti dalle peculiarità locali.

L’adesione da parte dei singoli operatori privati è a TITOLO GRATUITO ed attribuisce premialità in taluni bandi pubblicati dal GAL Appennino Bolognese nella presente programmazione.

 
AnteprimaAllegatoDimensione
Carta Accoglienza.pdf252.38 KB
Carta Accoglienza modulo.doc116.5 KB

Piano di Azione GAL

Data: 
Mar, 07/02/2017

Slide di presentazione del Piano di Azione 2014 - 2020.

AnteprimaAllegatoDimensione
Presentazione Piano GAL Appennino Bolognese 14-20.pdf1.17 MB

Piano di Azione 2014-2020

Data: 
Lun, 29/08/2016

Con determina regionale n. 13080, l'Autorità di Gestione PSR Emilia-Romagna ha approvato i piani di Azione dei 6 GAL emiliano romagnoli, aprendo la fase attuatuativa per la realizzazione delle Strategie di Sviluppo Locale sui territori interessati. 

Sono qui scaricabili l'ultima versione del Piano di Azione del GAL Appennino Bolognese approvato con la sopra citata determina regionale e la relativa Strategia di Sviluppo Locale.

Determina RER n. 13080 - Approvazione graduatoria GAL 2014-2020

AnteprimaAllegatoDimensione
III PIANO DI AZIONE 2014-2020.pdf1.86 MB
FASCICOLO a 2014_2020.pdf6.54 MB

Piano di Azione 2014-2020

Data: 
Mer, 13/04/2016

Il giorno 8 aprile 2016 il GAL Appennino Bolognese ha presentato alla Regione Emilia Romagna il proprio Piano di Azione per la programmazioen LEADER 2014-2020. A seguito della Determina dello scorso gennaio con la quale la Regione aveva ammesso la Strategia del GAL e il relativo budget provvisorio, si è definito il Piano di Azione, articolato in azioni ordinarie, specifiche LEADER e 4 progetti di cooperazione.